sabato 5 agosto 2017

LATTI DA MANGIARE. Le mie ricette di mare e di terra


Ben ritrovati,
 anche quest’ anno ho voluto  mettermi in gioco tra i fornelli, da quando ho scoperto questo magico mondo, e che da creativa che sono non potevo tralasciare questo aspetto di arte creativa, tutto ciò  mi ha indotto a partecipare al terzo concorso culinario indetto da 




per il terzo anno organizzato dal #Palagiaccio, storico e antico caseificio artigianale, situato del cuore della Toscana - nel Mugello - che ha perseguito la qualità eccellente dei prodotti caseari seguendo tutta la filiera, dalle materie prime alla produzione. 
I formaggi della Storica Fattoria
con una produzione che potrà abbinarsi con tanti alimenti,  da questa è nata l’idea del contest, che oggi è arrivata alla terza edizione.

Forte delle edizioni precedenti e  nella qualità della propria produzione,  chiama a raccolta tutti i #FoodBlogger italiani in una sfida nel
 “Latti da Mangiare”



Il concorso vedrà un chermesse di foodblogger, sfidarsi nella realizzazione di due ricette scelte tra il menù Mare e quello Bosco.

Come partecipante e come ogni foodblogger, aderenti al contest, ho ricevuto tre dei formaggi della storica fattoria Il Palagiaccio:

Il Gran Mugello si caratterizza per una pasta semi cotta, compatta di color avorio ed ha un crescendo di sapori intrigante: si percepisce inizialmente il dolce e delicato del latte e poi via via sapori più intensi, dove si colgono le fragranze dell’ olio extra vergine;
il Blu Mugello dalla pasta cremificata, tenera, con buccia commestibile “a crosta e pasta fiorita ed erborinata” di delicata muffa “verde” tipica;
il Fior di Mugello un formaggio a pasta cremificata, tenero  con occhiatura, con buccia commestibile, ideale come formaggio da aperitivo o come farcitura di primi piatti.

I partecipanti al contest devono ideare o reinterpretare due ricette, che vedono come protagonista l’accostamento tra formaggio e uno o più ingredienti di una delle seguenti sezioni:
Bosco: cinghiale, cervo, capriolo, lumache, funghi, tartufo bianco o nero, mirtilli
Mare: cozze, cannolicchi, astice, ostriche, scampi, pesce azzurro, alche, avocado, limone.

La mia scelta  primaria come è giusto che sia, vivendo sulla costa e un’antica tradizione marinaresca, è  andata subito al menù di mare,  solo che l’accostamento  ” formaggio e pesce”  è stato arduo, ma, si sa ci sono tante ricette dove con un pizzico di audacia e fantasia gli accostamenti si riescono a fare, il menù di pesce per eccellenza dove il formaggio e quasi, oserei dirlo, indispensabile sono le cozze, nella nostra terra di Bari è famosa la tiella “patate riso e cozze”, o le cozze ripiene, oppure gratinate, e l’elenco è lungo, quello che è preparato in sordina è  quello che vi mostro qui, per il mio menù mare:

Frittata di cozze nere in mille foglie al Gran Mugello


Ingredienti:

1.       Cozze nere;
2.       2 uova;
3.       1 Rotolo di pasta sfoglia;
4.       Gran Mugello grattugiato;
5.       Olio extravergine d’oliva;
6.       Prezzemolo fresco;
7.       Verdura a scelta tagliata a listarelle per guarnizione.




Preparazione:
Innanzi tutto lavare per bene le cozze  e togliere tutte le impurità, e lasciare aprire in una padella, dopo le lasciamo raffreddare e quindi eliminare il guscio, lasciando qualcuna col guscio per guarnire il piatto, teniamo le cozze da parte. In una ciotola portiamo gli ingredienti per la frittata:  prezzemolo che avremo  tritato, in maniera grossolana,  formaggio grattugiato (Gran Mugello), le uova, ed infine le cozze sgusciate (lasciamo qualche cozza da apporre in superficie delle mille foglie), amalgamare per bene tutto fino a che il composto non sia ne molto denso e neanche liquido; portiamo una padella antiaderente con un filo di olio sul gas, poggiamo un taglia pasta per dare una forma (ho usato la forma quadrata) e facciamo delle mini frittate, con lo stesso taglia pasta tagliamo la pasta sfoglia.
Con le frittatine di cozze e i quadrati di pasta sfoglia, creiamo le mille foglie, in superficie guarniamo con un listarello di Gran Mugello e una cozza, nel frattempo riscaldate il forno a 150°,  quindi  portateli in forno e lasciateli cuocere affinchè si saranno indorati.
Infine impiattiamo guarnendo con verdura affettata a listarelle e qualche cozza in guscio.

Mi piaceva sperimentare una ricetta che riguardasse il Blu Mugello, un formaggio dalle caratteristiche interessanti, quindi mi sono cimentata nel realizzare anche una ricetta del menù bosco, e che dopo la realizzazione mi ha sorprendentemente soddisfatta sia nei sapori e gusto mai saggiati prima ma anche  una ricetta interessante anche dal punto scenografico., questa la mia ricetta del menù bosco:


Risotto ai frutti di bosco con Blu Mugello

Ingredienti per due persone:




1.       200 gr.  di riso;
2.       70 gr. di frutti di bosco surgelati;
3.       1 bicchiere di vino bianco per sfumare;
4.       formaggio Blu Mugello;
5.       brodo vegetale q.b.;
6.       erba cipollina.

Preparazione:

Preparare il brodo vegetale e tenerlo da parte. Portare in una padella i frutti di bosco una noce di burro e il Blu Mugello,  e lasciarli appassire sino a che il Blu Mugello si sia sciolto  per qualche minuto,  affinchè i frutti di bosco di siano appassiti,  sfumare con il vino, nel frattempo in altra padella tostiamo il riso aggiungendo il brodo precedentemente preparato, pian piano affinchè viene assorbito quando il riso è sufficientemente al dente, accorpiamo la cremina grossolana di frutti di bosco,  e mescoliamoli, e mescolando incominciamo ad aggiungere ancora qualche noce  di Blu Mugello, quando il riso sarà ben mantecato, e si sono ben accorpati agli ingriedenti, impiattare molto caldo e decorare il risotto con le qualche frutto di bosco e il sughetto ai frutti, e una spruzzata di erba cipollina.

Con queste due ricette è stato un tipudio di profumi, sapori e colori, un inno al gusto e all’eccellenza alimentare italiana.


Con queste ricette partecipo al

 
promosso da








1 commento:

  1. Complimenti hai presentato piatti bellissimi
    Devono essere ottimi questi formaggi

    RispondiElimina

Firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...