mercoledì 8 maggio 2013

IL CALZONE

Buon pomeriggio,
oggi vi propongo una ricetta tipicamente della nostra zona.
                                                               Il Calzone

Questa ricetta tipica pugliese. Per "Calzone" noi intendiamo la focaccia ripiena.
Io vi propongo la nostra tipica di Molfetta, ovviamente ogni città pugliese e addirittura ogni famiglia ha la sua variante, ma tutti con ingriedenti della cultura mediterranea.

Ingriedenti:

 Per la pasta:

400 g di farina 00;
20 g di lievito di birra;
un cucchiaio d' olio d'oliva;
l' acqua leggermente tiepida necessaria ad ottenere un impasto liscio ma non appiccicoso;
sale q.b.
 
Per il ripieno:

  • Cipolle porraie ( per noi sono gli sponsali), da non confondere ne con i cipollotti e neanche con i porri; taliateli a rondelle grossolaneamente stufati in padella aggiungendo le olive;
  •  olive verdi e nere denocciolate;
  • cime lessate;
  • una variante di merluzzo ( da noi 'u nuzz stubt ), prima pulito poi infarinato e fritto e poi togliere le lische e lasciare solo la polpa;
  • alcuni mettono anche le seppie pulite fatte a pezzi e poi infarinate e fritte.
Una nota per chi non ama il pesce potrebbe mettere il tonno.

Preparazione:
Lavorare l'impasto e dividerlo in due parti, una più grande dell'altra, che andranno tirate a sfoglia col matterello, una in misura da foderare il fondo ed i bordi della teglia, l'altra per coprire il ripieno.
Ungere d'olio la teglia e foderarla con il disco grande, coprire e lasciar lievitare coperta, l'altra sfoglia lieviterà su un piano, pure coperta.
  Dopo  questa procedura,  versate  il composto ottenuto dalle cipolle stufate, le cime, e il pesce nella teglia foderata con la pasta . Coprite col secondo disco e chiudete saldando le due parti a formare una specie di "cordoncino"Bucherellate  il coperchio con una forchetta, Ungete la parte superiore di olio e infornate a 200° per circa mezz'ora. 
  Da noi un tempo si portava dal forno comune ( 'u furn nostral ), era forno che cucinava a legna, oggi quasi scomparso; ma garantito i profumi e sapori della cucina del forno nostrale erano unici.

Tornando al nostro calzone. Il calzone con la cipolla sponsale è unico da un profumo che certamente vi catturerà.
Provatela e fatemi sapere, buon appetito!!!!

 

1 commento:

  1. Fino a pochi mesi fa vivevo in Puglia, in provincia di Bari, e ho mangiato più volte i calzoni pugliesi.
    Ora mi appunto la tua ricetta e proverò presto a farli.

    RispondiElimina

Firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...