mercoledì 26 giugno 2013

Le rosse bollicine del docg BRACHETTO d'ACQUI

                                                         BRACHETTO D'ACQUI

Con gioia oggi ospito,
un grande vino italiano, un orgoglio del Piemonte.

Il Piemonte patri di grandi vini, ed è qui che nel 1992 che ad Acqui Terme nasce il Consorzio Tutela Brachetto d'Acqui docg con lo scopo di controllare e regolamentare la crescita del Brachetto, incentivandone la commercializzazione e con un forte impegno di promozione e valorizzazione sui mercati mondiali.
Il Consorzio è stato il principale promotore del conferimento della D.O.C.G. al Brachetto d'Acqui, ottenuta nel 1996 e che ha definito con maggiore precisione anche dal punto di vista legale e amministrativo le peculiarità di questo vino e spumante distinguendolo nettamente dalle altre produzioni.

Il vitigno Brachetto nasce in Piemonte, terra di vini per definizione, in una zona collinare che si presenta con forti variazioni di pendenza ma generosa ed altamente vocata: l'Alto Monferrato, dove le precise regole del Consorzio di Tutela e del Disciplinare restringono la zona di produzione a soli 26 comuni attorno ad Acqui Terme tra la provincia di Asti ed Alessandria. Il Brachetto d'Acqui docg si distingue per la sua peculiarità organolettica che lo rende Unico nel suo genere: il grappolo è ricco, con acini sodi di colore rosso scuro, dal contenuto zuccherino notevole e dalla forte carica aromatica dai terpeni: il Geraniolo, il Nerolo, il Citronello.
Il resveratrolo rappresenta l'emblema degli effetti benefici che queste preziose sostanze (polifenoli) svolgono a favore della pianta ma anche del nostro organismo: Antitumorali, Cardioprotettivi, Antiossidanti, Antinfiammatori, Antibatterici.



                                                               Il Brachetto d'Acqui docg ha bassa gradazione alcolica, è dolce, dal sapore fruttato e fragrante, il profumo è molto delicato e ricorda la rosa e piccoli frutti di bosco.
Ottimo con salumi, formaggi erborinati e stagionati, è perfetto con i dessert, le fragole e la pasticceria secca.
La temperatura di servizio consigliata è intorno agli 8° gradi in calici ampi, così da favorirne lo sviluppo delle sfumature aromatiche; se ben conservato, mantiene i suoi caratteri per oltre due anni.


 Ho potuto degustare il di questo delizioso e aromatico vino, con il mio tacchino agli agrumi, abbiamo trovato che questo Brachetto d'Aqui ha un ottimo bouquet da un sapore gradevolmente fruttato da contrastare il gusto del tacchino.











Il Brachetto d'Acqui docg è sinonimo di atmosfera conviviale: dall'aperitivo con gli amici all'incontro formale di lavoro, sempre protagonista della serata romantica. Una combinazione perfetta di gusto, di colore, di aroma e di leggerezza.







Leggenda: DOCG = Denominazione di Origine Controllata e Garantita

Bene Degustiamo e Gustiamo il buon Brachetto d'Acqui, in tutti i momenti e in tutte le occasioni, per premiarci e premiare, che siano tutti i giorni un giorno di festa.

Il sito dove possiamo attingere tutte le notizie su consorzio ed erudirsi sul mondo del Brachetto d'Acqui,   QUI
che vi invito ad essere loro fan, così sarete sempre aggiornati su tutte le iniziative del Consorzio Tutela Brachetto d'Aqui.


Grazie!!!!! 

Nessun commento:

Posta un commento

Firma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...